MARZO 2019

Il Counseling nell’abitare, un nuovo campo di sperimentazione che permette di applicare le tecniche proprie del counseling all’architettura e al design, coinvolgendo e strutturando il rapporto con e verso il cliente, osservandolo da un altro punto di vista.

Affrontando le incognite e/o le difficoltà correlate alle scelte progettuali dei propri spazi, cliente e architetto sono coinvolti in prima persona nella pianificazione dell’ambiente abitato intorno all’uomo: la “relazione tra cliente e proprio habitat“.

Il counselor è la figura che affianca l’architetto in questo iter progettuale, il cui fine ultimo è trovare la giusta soluzione per “il cliente“.

Sulla base di queste riflessioni lo studio architecTurin ha intrapreso un’intensa collaborazione con la Counselor Cristina SALA’, diplomata in Counseling Relazionale a indirizzo junghiano presso lo studio Artemisia Counseling di Torino.